Su Pogba e altre quisquilie

Mentre l’affaire Pogba volge al termine mi rendo conto che le parole che ho scritto fino a “termine” sono attuali da almeno 3 settimane. Ho pochi dubbi che se ne vada e sinceramente gli auguro il meglio che il suo sconfinato talento può riservargli. Arrivo perfino ad augurargli di vincere in Europa già da quest’anno. Pochi rimpianti. Il ragazzo è stato pagato poco più di un tozzo di pane, poi Raiola ha preteso il foie gras. raiola pogbaRispetto ai tempi dell’Avvocato, autore della battuta precedente sul foie gras parlando di un altro francese niente male, è cambiato tutto. I procuratori (quelli bravi) sono in grado di smuovere il mercato, ancor prima della società e dei capitali. Non è solo una questione di Dio denaro; o meglio bisognerebbe soffermarsi a capire perchè alcune società possano permettersi certe cifre e perchè taluni campionati vengano venduti (come diritti TV) a cifre impensabili per l’attuale Serie A. Sussurriamo appena la tiritera degli stadi vuoti, dello scarso appeal internazionale (ricordate un Presidente sospeso dalla UEFA per frasi razziste?) della moria di talenti italiani. Ancora una volta c’è voluto un pezzo di Juve (e che pezzo…) per tirar su le sorti del pallone nazionale: Antonio Conte.

Sì, perchè mentre Pogba si divertiva con Patrice Evra, in molti (me compreso) soffrivano per le sorti di una nazionale che fino a pochi giorni prima era passata quasi inosservata. Il miracolo del tecnico pugliese, l’ennesimo, è stato proprio questo: dare fuoco in tutto il paese all’amor di patria attraverso il pallone, far si che la gente si innamorasse dei Pellè, Giaccherini, De Sciglio etc. Ora, pensateci bene e ditemi: in quale nazionale che ricordate li avreste trovati titolari? Risposta: in nessuna perchè il fuoriclasse, l’uomo in più era lui, Antonio Conte. Ma Conte va al Chelsea. Quisquilie? Mica tanto. In Italia contelo hanno accusato di aver rubato (beh ha giocato nella Juve no?), di essersi dopato (vedi parentesi precedente), di aver aggiustato partite o quantomeno di aver fatto finta di niente di fronte a chi si accordava. Per farsi scagionare ha dovuto pure sorbirsi Tavecchio e compagnia. E dovrebbe rimanere in un paese in cui, ad esempio, qualcuno scrive che le continue vittorie della Juventus fanno male al calcio italiano? E’ ovvio che si va a vedere tutto fuorchè la programmazione, la gestione societaria e finanziaria operata dal management di Andrea Agnelli dal 2010 ad oggi. Non si parla di magliette vendute. Si parla di un mezzo miracolo di gestione, dalla rifondazione del 2010 ai botti estivi Higuain e Pjanic pagati facendo leva sulla clausola rescissoria, quindi con denaro sonante. Il tutto passando per uno stadio di proprietà e una vera e propria cittadella in cui ci saranno sede, centro tecnico, hotel e scuola. Non c’è da meravigliarsi se si sentono giovanotti tedeschi pentiti per non essere andati alla Juve quando potevano (come si chiamava Drax…Draq…vabbè pazienza) o se perfino dalla Russia nicchiano in attesa di un cenno del sempre più “immoggito” Marotta. Per inciso non credo arriverà Witsel, è in scadenza l’anno prossimo e non credo Mogg….ehm Marotta sia così poco avveduto da spendere tutti i soldi che chiede lo Zenit. Quindi il calcio come Azienda. I risultati sportivi al centro di un progetto molto ampio fatto di interessi, capitali, opportunità, amicizie, politica e buoni rapporti di vicinato. In pratica quello che facevano Moggi e Giraudo, se escludiamo l’infelice idea di quelle conversazioni poco limpide con qualche personaggio di allora. Tornando a Pogba: ha un prezzo, tutti hanno un prezzo. In quest’ottica non esistono giocatori incedibili. O meglio di fronte a certe cifre tutti sono cedibili. Qualcuno storcerà il naso, io credo si possa accettare. Pensiamo a Kingsley Coman. Preso a pochissimo rivenduto a tantissimo lo scorso anno.juve-marotta-paratici-agnelli Ma poteva sbocciare, dirà qualcuno. Può darsi ma il punto è raggiungere i risultati sportivi. Alle volte si pensa ai prossimi 5-6 anni, altre si pensa alla prossima stagione e si cerca di ottenere il meglio da quella. Si dirà allora che la Juve è solo una macchina per fare soldi. E perchè no, visto che questi soldi vengono spesi per comprare Gonzalo Higuain. Sta per cominciare un campionato noioso e triste (sempre secondo la stampa s’intende…) che si rivitalizzerà ad ogni passo falso della Juventus, nella speranza che ci sia un lieto fine per qualcun’altro almeno quest’anno. Non ci sarà Pogba, Dybala avrà la 10 e Marko Pjaca farà vedere sprazzi di un talento straordinario. Fanno oggi da contorno: cinesi che comprano l’Inter e altri cinesi che, notizia di cui tutti parlano oggi, rilevano il Milan dalle mani di Berlusconi. Addio dunque ufficialmente alla “Milano da bere”, al mecenatismo figlio degli anni ’80 e benvenuti ai “nuovi ricchi” nella speranza che contribuiscano a far crescere l’intero “sistema calcio” italiano. Un pensiero per il povero Aurelio che invece non potrà avere Maurito Icardi: dovrà accontentarsi di un cameo di Wanda Nara nel consueto cinepanettone natalizio. Ma se avete visto Wanda Nara anche voi tra lei e Icardi avrete pochi dubbi.

Annunci

5 pensieri riguardo “Su Pogba e altre quisquilie

  1. Però coman e pogba sono due facce della stessa medaglia. Non abbiamo ancora la forza per trattenere o meglio per convincere i giocatori che gli conviene restare e a quel punto cerchiamo di monetizzare al massimo per prendere altri giocatori. Sulla nazionale concordo sul fatto conte abbia fatto un gran lavoro ma a mio parere siamo noi che sottovalutiamo i nostri giocatori magari ricercando caratteristiche tipiche di altri tipi di calcio a discapito di una concretezza che nel gioco del calcio può ancora fare la differenza.

    Mi piace

  2. Coman discorso un po’ diverso, però, da noi non ha avuto la possibilità e lo spazio per esplodere davvero, legittimo che volesse andar via… Paul è arrivato che non era nessuno e va via da campione, dispiace, e sono convinto che sia un salto nel buio anche per la sua carriera. Vedremo.

    Mi piace

  3. Coman e Pogba: sul primo non c’è stata l’offerta irrinunciabile. E’ stata una scelta, giusta o sbagliata che sia. 25-30 milioni non fanno la differenza, 100 si. Vero che la Juventus non è in grado di trattenere i Pogba, c’è ancora molta differenza con i grandissimi club europei. Poi Raiola fa storia a sé, magari arriva qualche campioncino della sua scuderia. Nazionale: raramente ho visto una nazionale così ben allenata per l’organizzazione, la compattezza, il senso che tutti sapessero esattamente cosa fare e quando. Credo che Conte sia uno di quei tecnici che riesce ad influire di più sulle prestazioni della sua squadra. E’ vero cerchiamo la concretezza ma non abbiamo molto altro….

    Mi piace

  4. I 100 milioni sembrano tanti (in assoluto sono una cifra folle ma non più di altre nel mondo del calcio) perchè Pogba lo abbiamo preso a poco ma il punto è un altro. Quanto lo pagheremmo un sostituto identico a lui (ammesso che ci sia)? Probabilmente uno già affermato lo avrebbe qualche grande squadra e quelle non vendono se non a cifre folli come quella a cui abbiamo venduto il Francese. Non potevamo trattenerlo perchè altri hanno più mezzi di noi per convincere i calciatori e a quel punto abbiamo cercato di monetizzare al massimo. Abbiamo poi speso 90 milioni per higuain anche se in due rate se non erro. Cifra folle come quella di Pogba. Vediamo se l’abbiamo azzeccata. L’unico reale appunto che faccio è che a mio parere era meglio prima acquistare il centrocampista che pare si stia cercando e poi cedere pogba. Spero non si buttino soldi per acquisti dell’ultimo minuto come Hernanes lo scorso anno.

    Mi piace

  5. Non seguo molto il mercato e m’era sfuggito che per Pogba prendiamo si 100 e rotti milioni ma ne giriamo oltre venti a Raiola. A sto punto l’affare (affare?) mi pare più che altro una vendita per rassegnazione. Se le cifre sono errate correggetemi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...