Caro il mio Massimiliano

Forse un commento a caldo dopo una bruciante sconfitta non è l’ideale. Forse, per dirla con Ligabue, “…uno sfogo fa sbagliare spesso la misura” ma fa vedere lo stato delle cose senza tutti i costrutti del “politically correct” che la mente alle volte ti impone. Più che la rassegnazione o il dispiacere per la sconfitta, la sensazione dominante è la rabbia per aver passato tutto (quasi) il secondo tempo a dire “ora ce lo fanno…” senza aver visto la minima reazione di gamba e cervello, non necessariamente in quest’ordine. Continua a leggere “Caro il mio Massimiliano”