Calciopoli: la radiazione di Moggi, Giraudo e Mazzini

Le sentenze sportive del 2006 avevano condannato Luciano Moggi, Antonio Giraudo e Innocenzo Mazzini alla pena di 5 anni di inibizione con proposta al Presidente Federale di preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC (radiazione). Continua a leggere “Calciopoli: la radiazione di Moggi, Giraudo e Mazzini”

Annunci

Auricchio? Ci credo. L’incredibile storia di Calciopoli (14). Grazia Fazi, la donna che sapeva troppo

Protagonista di questa puntata è Maria Grazia Fazi, per tutti semplicemente Grazia; romana, 49 anni al momento dello scoppio dello scandalo, la Fazi è stata l’unica donna fra i venti accusati di associazione a delinquere nel processo Calciopoli, e in assoluto l’unica donna comparsa in questa storia tutta maschile.

Di lei si è detto tanto, soprattutto nei mesi in cui l’inchiesta impazzava sui giornali. La zarina, l’hanno chiamata. Era segretaria dei designatori Bergamo e Pairetto, che costituivano la Commissione Arbitrale Nazionale (CAN). Alla fine del campionato 2003-2004, però, era stata rimossa dal suo incarico, e parcheggiata in un ufficio a far nulla. Sin dall’inizio dello scandalo le accuse contro la donna non sono chiare. Leggendo gli atti dell’accusa e le conclusioni delle sentenze, che pure hanno assolto senza troppe discussioni la donna, ho avuto la netta sensazione che quella di Grazia Fazi sia una delle figure riguardo alle quali si è capito meno, in questa storia.

Continua a leggere “Auricchio? Ci credo. L’incredibile storia di Calciopoli (14). Grazia Fazi, la donna che sapeva troppo”